Studio legale I Avvocati I Consulenza

Ultimissime

SEPARAZIONE DEI CONIUGI
Provvedimenti riguardo ai figli

Non ha luogo violazione di legge nell'ipotesi in cui il Giudice di merito assuma una decisione sull'affidamento della prole minore di età e sul divieto del padre di avere contatti con essi, in pendenza del procedimento, attivato dalla madre dinanzi al Tribunale per i Minorenni ex art. 330 c.c., per la decadenza del padre dalla potestà genitoriale. I due procedimenti, invero, sono del tutto autonomi, stante la reciproca autonomia delle attribuzioni del Tribunale per i Minorenni, competente ad assumere i provvedimenti incidenti sulla spettanza della potestà genitoriale e del Tribunale ordinario quale giudice della separazione, competente altresì sulle modalità di esercizio della potestà medesima, anche quando l'affidamento dei figli sia richiesto in ragione dell'esistenza di un grave pregiudizio per i figli minori.

Cass. civ. Sentenza n. 5847 dell'8 marzo 2013

PROVVEDIMENTI PER FIGLI MAGGIORENNI

La Prima Sezione ha affermato, con riguardo ai limiti relativi all’obbligo di mantenimento dei figli maggiorenni non indipendenti economicamente, che non è tutelabile il figlio ultraquarantenne disoccupato il quale, pur vivendo in un contesto di crisi economica e sociale, rifiuti ingiustificatamente di acquisire l’autonomia economica tramite l’impegno lavorativo e chieda il mantenimento da parte dei genitori.

Cass. civ., sentenza n. 18076 del 20 agosto 2014
Avvocato Chiara Buffa
P.IVA 00073008880 C.F. BFFCHR78L59I862R
Powered by Mosajco CMS
Mosajco